Il peso specifico dell’uomo

Il peso specifico dell'uomo
Incrinatura, groviglio, libertà, amore che sgorga dalla libertà: parole che descrivono in maniera splendida la complessità dell’essere umano. Grato a Dio di essere stato accompagnato nella mia esistenza da una persona come Karol Wojtyla.

Ah, il peso specifico dell’uomo!
Questa incrinatura, questo groviglio, questo fondo,
questo appigliarsi, quando diviene tanto difficile
distogliere il cuore, il pensiero.
E in mezzo a tutto questo – la libertà,
una libertà, talvolta follia,
la follia di libertà che si impiglia nel groviglio.
E in mezzo a tutto questo – l’amore
che sgorga dalla libertà come una sorgente dal suolo.
Ecce homo! Non è limpido
né solenne
né semplice
semmai – misero.
Questo, un uomo solo – e due?
E quattro, e cento, e un milione?
Moltiplica tutto questo
(moltiplica la grandezza e la debolezza)
e avrai il risultato dell’umanità,
il risultato della vita umana.

 

(K. Wojtyła – La bottega dell’orefice)